Tutto Stranieri

richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca

richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« il: 28 Ottobre 2011, 15:21:06 »
Salve, sono sposata da 4 anni con cittadino italiano, e residente in italia da 11. Sono cittadina Turca ed ho richiesto la cittadinanza italiana. Il certificato penale del mio paese d'origine rilasciato dal mio consolato, nonostante i timbri e la traduzione non è stato riconosciuto dal preposto in prefettura, notificandomi l'art 10.1. come posso fare per legalizzare tale documento senza recarmi da palermo in turchia?
PS, mio marito ha rischiato una querela perchè ha supposto davanti al funzionario, che in qualche caso è stato chiuso un occhio.
Grazie

Amedeo

  • *****
  • 1914
Re: richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« Risposta #1 il: 28 Ottobre 2011, 16:44:11 »
Salve, sono sposata da 4 anni con cittadino italiano, e residente in italia da 11. Sono cittadina Turca ed ho richiesto la cittadinanza italiana. Il certificato penale del mio paese d'origine rilasciato dal mio consolato, nonostante i timbri e la traduzione non è stato riconosciuto dal preposto in prefettura, notificandomi l'art 10.1. come posso fare per legalizzare tale documento senza recarmi da palermo in turchia?
PS, mio marito ha rischiato una querela perchè ha supposto davanti al funzionario, che in qualche caso è stato chiuso un occhio.
Grazie

Il certificato penale, se rilasciato dal consolato, va fatto apostillare in Prefettura.

Un saluto,
Amedeo

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

e-mail (solo casi riservatissimi): [email protected]

Re: richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« Risposta #2 il: 28 Ottobre 2011, 20:20:04 »
Salve, grazie per la risposta. Purtroppo, stamani il funzionario della prefettura , anzi erano in due a svolgere lo stesso lavoro, mi hanno notificato l'art.10 bis perchè il documento (certificato penale del paese d'origine tradotto e rilasciato dal consolato turco) per essere validato , necessita di legalizzazione .

Riporto la dicitura della notifica: "Con riferimento all'istanza in oggetto, qui pervenuta per posta..... che al modello di concessione dello staus civitatis, è stato allegato l'originale del certificato penale privo di legalizzazione dell'Autorità diplomatica o consolare italiana presente nello Stato di formazione..... "

Mi sono stai concessi 60gg. per produrre il documento, altrimenti la domanda sarà inammissibile.
« Ultima modifica: 28 Ottobre 2011, 20:24:13 da alpacan »

Maria Josefina Valverde Padilla

  • **
  • 90
  • PERSEVERANZA, DETERMINAZIONE......ma non bastano.
Re: richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« Risposta #3 il: 29 Ottobre 2011, 01:50:31 »

Normalmente i Consolato non  rilasciano i Certificato penale, quello  che fanno alcuni e fare d’intermediari richiedendolo al paese, sempre e quando questo paese sia un firmatario di una delle Convenzione che ne esenta la legalizzazione.

In questo caso il certificato penale Turco con l’Apostilla, va tradotto da loro, qui traduzione va legalizzata alla Prefettura.

In poche parole se il certificato penale arrivato dalla Turchia recante l’Apostilla è stato tradotto dal Consolato e poi legalizzato alla Prefettura, non ha bisogno di essere legalizzato dall’Autorità diplomatica Italiana nel paese di formazione dell’atto, questa prassi è necessaria soltanto quando la traduzione viene fatta nel paese d’origine e sempreché anche la traduzione non reca l’apostilla.

O nei casi qui paesi di provenienza del documento, non siano firmatari di nessuna Convenzione  che essente la legalizzazione.
Mediatore Sociale e Civile
Sportello Distrettuale di Segretariato Sociale.
Servizi Sociali -Comune di Paliano-Piglio- Alatri (FR) - Servizi Demografici e Sociali Comune di Sgurgola.(FR)

Re: richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« Risposta #4 il: 29 Ottobre 2011, 09:24:44 »
Per farmi capire meglio inviero l'immagine dei documenti.
Grazie

Re: richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« Risposta #5 il: 30 Ottobre 2011, 00:19:19 »






Questi sono i documenti rilasciati dal mio Consolato che non sono stati accettati dalla Prefettura.
Aggiungo , secondo loro è un mio problema andare in Turchia per farli legalizzare.
Mi chiedo, se è corretto tutto questo. Dovrei spendere circa 2000,00€ tra biglietto aereo e soggiorno. In Turchia come si può intuire non ho  parenti.

L'ufficio legalizzazione di Milano risponde che il certificato penale originale deve essere apostillato o dal consolato turco in italia o direttamente in Turchia.
Altra prefettura risponde che è possibile legalizzare il documento ma ha bisogno che la firma posta dal console sia tra quelle in elenco.
Che fare? Chiedo aiuto!!!
« Ultima modifica: 02 Novembre 2011, 14:18:37 da alpacan »

Re: richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« Risposta #6 il: 02 Novembre 2011, 14:19:00 »
Up!

Re: richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« Risposta #7 il: 08 Novembre 2011, 14:17:26 »
Mio malgrado devo dire che su questo sito non ho trovato competenza al mio caso. Ma giusto per doverosa notizie nei confronti dei cittadini turchi che devono acquistare la cittadinanza italiana, la documentazione  da me esposta E' Valida a tutti gli effetti di Legge. appunto dopo avere in precedenza ricevuto la notifica di Diniego e dopo mille interrogazioni, la mia Pratica è stata accettata.
« Ultima modifica: 08 Novembre 2011, 14:20:40 da alpacan »

Re:richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« Risposta #8 il: 18 Febbraio 2016, 14:22:17 »
Buongiorno a tutti,

Ho fatto la domanda online per la cittadinanza per residenza il 16/11/15.Ed oggi il 18/02/16 ho ricevuto una comunicazione con il codice K10/.

Mittente
MILANO
Destinatario
xxx
Tipo Riferimento
K10/
Allegati
Oggetto
Domanda cittadinanza
Testo
Si comunica che la domanda è stata accettata con riserva; è necessario allegare nuovamente e per intero, esclusivamente all?interno del portale del Ministero dell?Interno (https://cittadinanza.dlci.interno.it), i documenti sotto indicati poiché non correttamente legalizzati/non scansionati interamente: ? certificato penale del Paese di origine (TUTTE LE PAGINE - ORIGINALE E TRADUZIONE); In merito alle modalità di legalizzazione dei certificati di nascita e penale, e delle relative traduzioni in italiano, si rimanda al sito della Prefettura di Milano: (http://www.prefettura.it/milano/contenuti/10857.htm). Si fa presente inoltre che i termini del procedimento restano interrotti e sospesi fino a che la S.V. non abbia adempiuto a quanto richiesto. Si informa inoltre che le comunicazioni da parte dello scrivente ufficio verranno inviate e-mail, pertanto si invita la S.V. a comunicare eventuali variazioni dell?indirizzo e-mail.

Sono cittadina turca e ho preso queste due documenti dal consolato di turchia a milano, si ho capito bene non hanno accettato le documenti perche mancano legalizzazione/apostille dal consolato italiano di pase d'origine.
In realta la Turchia fa parte della convenzione di Londra 7 giugno 1968 e gli atti redatti dai rappresentanti diplomatici e consolari non devono essere legalizzati.

Ho anche un documento con un timbro della prefettura di milano per quanto riguarda i legalizzazioni.

Secondo voi cosa devo fare?

Graize

Re: richiesta Cittadinanza Italiana da cittadina Turca
« Risposta #9 il: 02 Settembre 2020, 13:09:07 »
Mio malgrado devo dire che su questo sito non ho trovato competenza al mio caso. Ma giusto per doverosa notizie nei confronti dei cittadini turchi che devono acquistare la cittadinanza italiana, la documentazione  da me esposta E' Valida a tutti gli effetti di Legge. appunto dopo avere in precedenza ricevuto la notifica di Diniego e dopo mille interrogazioni, la mia Pratica è stata accettata.

Ciao, anch'io sono turca e ho avuto lo stesso problema. Nel mio caso però (a Treviso), non hanno accettato in nessun modo il certificato penale del consolato (anche se gli ho mandato varie mail con riferimenti di legge ecc.) e alla fine ho dovuto andare in Turchia, ritirare il certificato penale in Turchia, farlo tradurre, passare dal notaio, legalizzarlo e passare di nuovo dal notaio. Tutto questo, oltre i soldi di viaggio, mi ha costato 4,5 mesi dato che la data di presentazione della domanda è stata cambiata alla data dell'integrazione di questo nuovo documento.

Quindi per esperienza, consiglio vivamente a chi è per fare la domanda di cittadinanza di organizzarsi in modo da prendere questo certificato penale dalla Turchia. (non ho avuto problemi per altri documenti ritirati dal consolato)

Grazie e in bocca al lupo a tutti!
Cittadinanza per matrimonio (Art. 5) @Treviso
05/01/2018 - Data Presentazione
26/01/2018 - Invio documentazione in originale
*Dalla prefettura mi è stato comunicato che le fasi non venivano aggiornate. Infatti sono passata alla fase 5 dalla fase 1.
07/2020 - Fase 5